A Gargamella piace la Nutella

mps-bersani-gargamellaIl carissimo Gargamella che tanto si da da fare per stabilire linee di confine tra “onesti” e no, stavolta ha proprio passato il limite.

Con lo scandalo Monte Paschi di Siena aveva già dichiarato che non avrebbe tollerato articoli e propaganda su questa notizia, fore per “Lui” la democrazia è solo quando c’è da prendere, che pesa tanto nelle tasche degli Italiani. Infatti ha già querelato , in sordina, Alessandro Sallusti.

Ha paura, il segretario, di perdere le elezioni proprio sul più bello, come già capitò a un suo avo, Achille Occhetto. Quindi guai a riportare e amplificare uno scandalo che il procuratore di Siena ha definito «esplosivo» e che coinvolge tutta la finanza di sinistra (i pm di Milano parlano della «banda del 5 per cento», riferendosi a presunte tangenti).
Come predica bene Gargamella , tanto quanto i suoi predecessori, ma altrettanto razzolano male infatti il Giornale pubblica come i consiglieri regionali lombardi (compreso il fedelissimo capogruppo Luca Gaffuri) spendevano i nostri soldi: Nutella, gelati, ombrelli, cene e quant’altro.

E gli Italiani “VERI”, quelli che si alzano la mattina presto e vanno a lavorare da una vita e non sanno cosa sia un giorno di vacanza ( pagata e no) stanno perdendo anche la dignità di essere persone che aspirano ad un futuro.

Anche in questo caso “Loro” non sanno nulla e non devono rispondere a nulla. Mi ricordo di altri tempi quando qualcuno e per molto meno ha cominciato l’iter di 1500 processi…

Un momento, questo non è un attacco alla sinistra perchè di destra e viceversa, qui non centra nulla lo schieramento, ma le cose eque almeno una volta. Il far sapere agli italiani in balia di quali mentitori di professione sono!!!
Invece di querelare le verità o almeno di rettificarle quanto tali, perchè non butta fuori il marcio dai propri schieramenti?

Dove sta la “famosa” magistratura equa che esaltavano tempo addietro e che l’unico scopo che dovrebbe avere è il benessere dell’italia e non dei politici. Probabilmente in cerca di qualche “scoop” contro la destra per bilanciare.

Ancora fresca nella mente l’episodica serie di scambi , per far parlare di sè, tra Renzi e Gargamella, e che ora sono diventati inseparabili compagni di merenda , con la nutella, tanto che all’esterno
dell’Obihall di Firenze, dove si è tenuta la manifestazione con il sindaco di Firenze e il candidato premier del centrosinistra, i cartelli e i cori, accompagnati da fischi e trombette, erano riservati ad entrambi.

Proprio un peccato che ad un soffio dalle elezioni, gli italiani abbiano appreso una tanto scottante verità sul giro che le nostre tasse fanno. Ricordo a questa gente che è complice di tutte le amministrazioni che hanno governato perchè invece di lavorare per il paese ha solo fatto battaglie personali contro un individuo.

Un partito che si dice democratico dovrebbe approvare e incentivare e invece sceglie la strada della querela generica, senza chiedere eventuali smentite o precisazioni. Minacce, intimidazione, querele degne della pratica nota e applicata nei regimi comunisti. E’ questa l’idea di Italia che sognano?
Un Italia dove chi enfatizza il marcio è additato come di parte o arrestato perchè “certe cose non si devono dire”?

Chissà se dopo questo ennesimo atto per nascondere l’evidenza di un sistema malato e irresponsabile continueranno a confondere gli Italiani su cosa è vero e no. Ancora aspetto che qualcuno abbia il coraggio di dimettersi e andare a lavorare , sempre che un lavoro lo trovi!!!

Firmato: Tossico
Sito web:
Twitter :

Tossico

Autore: Tossico

Biografia:

« È la dose che fa il veleno » (Paracelso)



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*