Attacco terroristico senza bombe

attacco-di-bolle-di-sapone-virusQuando si può parlare di attacco terroristico? Non credo ci sia bisogno di bombe per realizzarlo ma da come il termine stesso ci indica basta fare qualcosa che crei terrore e minacci le persone fisicamente.

E’ di oggi la notizia che i mitici carabinieri del Nas di Genova, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane del porto della Spezia, hanno compiuto un maxisequestro di un carico di bolle di sapone provenienti dalla Cina.

Fin qui potrebbe essere il solito sequestro di materiale illegale passato sottobanco per poi servircelo in pompa magna nei migliori supermercati.
Quasi, se non fosse che nel liquido delle bolle era contenuto un batterio molto pericoloso.
Il batterio incriminato è lo pseudomonas aeruginosis, detto batterio ‘opportunista’: resistente agli antibiotici e quindi altamente rischioso per la salute dei bambini. Le analisi a cui è stata sottoposta la merce sequestrata hanno evidenziato la presenza del batterio 380 mila volte superiore al limite di tolleranza.
Il carico, che era monitorato già dalla sua partenza dal porto cinese perché contenente giocattoli, era arrivato alla Spezia alla fine del mese di giugno.
Le confezioni di bolle sequestrate sono a forma di cono gelato e di manganello per un valore commerciale di 100 mila euro e 35.214 confezioni. Denunciato l’importatore, un fiorentino, per importazione di giocattoli non conformi. Il Nas invita tutti coloro che hanno acquistato oggetti con questa forma a distruggerli o farli analizzare.

Ma ora ritorniamo al problema terrorismo e vediamo cosa comporta infettarsi con questo batterio.

* Pseudomonas aeruginosa è un batterio molto virulento ed ubiquitario, ma non riesce a sostenere seri quadri patologici in soggetti immunocompetenti. A volte tuttavia se infetta il meato urinario può provocare infezioni estese, che possono causare la morte dei tessuti e il decesso per setticemia, come è stato per la modella brasiliana Mariana Bridi, candidata a Miss Mondo.*

Avete capito bene!!!
Dire pericoloso e denunciare l’importatore mi sembra insufficiente e banale. Ma tutte le maggiori testate giornalistiche riportano un breve accenno della notizia riguardo il sequestro… Perchè?

Ci sarebbe da chiederci quanti altri prodotti provenienti dall’estero, che non sono tanto monitorati, arrivano nelle nostre case. In ogni caso ci sono gli estremi per annunciare un attacco, che sia terroristico oppure intenzionato a vendere più medicinali non sta a noi stabilirlo, ma di certo è strano che una notizia così grave, che gioca con la nostra vita, non faccia eco.

Ma almeno non sarebbe il caso di allertare e denunciare al governo cinese un simile tentantivo di danneggiarci? Almeno nell’interesse comune potrebbero punire i produttori.
Non siamo nuovi a notizie del genere che ci coinvolgono tutti. Cibo avariato, materiali tossici, merci contraffate. Siamo in balia di delinqueti seguaci accaniti del Dio Denaro.

Quanti morti dovremo avere per sancire che sono veri e propri attacchi terroristici? Anche se non cadono i palazzi o le vittime sono insabbiate da NOTIZIONE politiche, sempre di terrorismo si parla e bisogna agire di conseguenza!!!

Firmato: Terrore
Sito web: http://webannunci.altervista.org/
Twitter :


Non Registrato

Autore: Non Registrato

Biografia:

Utente che non si è registrato ma ha contribuito inserendo questo articolo.



Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*