Cambio al vertice di Yahoo!

yahoo-ceo-scott-thompsonCome ormai sarà noto a molti, Scott Thompson, CEO di Yahoo!, è stato recentemente coivolto in un piccolo grande scandalo riguardante la sua laurea; il manager aveva infatti sostenuto, anche in documenti ufficiali, di aver conseguito un titolo di studio mai ottenuto.

Una volta scoperto, l’ex dirigente di PayPal oggi in forza a Sunnyvale non avrebbe mai negato di aver raccontato una bugia, più semplicemente avrebbe cercato di minimizzare l’accaduto chiedendo ai propri dipendenti di rimanere concentrati sul lavoro per Yahoo!
Ma quando c’è in gioco la fiducia degli investitori niente può passare sotto silenazio senza conseguenze, così Thompson si è trovato costretto a chiedere scusa per la vicenda che lo ha coinvolto; in una lettera inviata al consiglio di amministrazione, il manager ha rimesso il suo mandato nelle mani degli altri vertici del gruppo.
A distanza di un mese,Scott Thompson, ha deciso di fare le valige presentando le proprie dimissioni al consiglio d’amministrazione che ha affidato ad interim la poltrona di CEO a Ross Levinson.
Yahoo!, con una nota ufficiale, si è scusata per l’errore nella biografia on-line dell’ormai ex CEO sottolineando come questo sia stato causato dall’erronea indicazione del titolo di studio all’interno del prestigioso C.V. del manager (il comunicato parla di “errore involontario”).
Infatti negli States, la società tende a condannare pesantemente le bugie (cosa piuttosto strana per noi italiani) proprio perchè queste vengono viste come una violazione di un rapporto di fiducia la cui ricomposizione appare, nella cultura nord americana, sempre molto difficile.

Firmato: Yahoo
Sito web:
Twitter :


Non Registrato

Autore: Non Registrato

Biografia:

Utente che non si è registrato ma ha contribuito inserendo questo articolo.



Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*