Civiltà? L’abilità di nascondere le vergogne

Manicomi-lagerNel 2011 una commissione d’inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale, composta da venti senatori e capeggiata dal medico Pd Ignazio Marino, denunciava con una videoinchiesta la condizione incivile negli Opg. I nuovi manicomi-lager criminali. Sei sono i centri presenti nel Paese: Aversa, Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), Napoli, Montelupo Fiorentino (Firenze), Reggio Emilia e Castiglione delle Stiviere (Mantova). Erano 1500 i cosiddetti “sofferenti psichici autori di reato” rinchiusi.

Lo scandalo aveva scosso i “piani alti” e per far fronte all’opinione pubblica si era deciso di chiudere i sei ospedali psichiatrici giudiziari italiani entro il marzo del 2013. Ma poi il governo ha tolto i soldi e il ministro non ha firmato i decreti.

Strutture vecchie, inadeguate ed in condizioni igieniche precarie. Con la vivibilità interna al collasso. La disperazione ha portato ad atti di autolesionismo e tentati suicidi. Internati con mani e piedi legati al letto con una cinghia di cuoio. Al centro una fessura per i bisogni. Torture perpetrate per ore, a volte per giorni.
Una realtà in cui si dovrebbe “curare” l’infermità mentale, ma che in vero l’assistenza medica viene garantita da un infermiere ogni 25-30 internati e l’assistenza psichiatrica è assicurata per trenta minuti al mese; dove stanze da quattro ospitano nove internati su letti a castello, condizione che è stata definita ‘tortura’ dal Consiglio d’Europa.

Lo scorso febbraio, un provvedimento aveva fissato la chiusura entro il 31 marzo 2013 degli attuali sei centri e l’apertura di ministrutture regionali da 20 posti letto dotate dell’attrezzatura necessaria per l’assistenza ai pazienti, con infermieri, medici, psichiatri ed esperti di riabilitazione. Una riforma – si legge nella legge 9/2012 – che ha stanziato 180 milioni per la costruzione delle nuove strutture e 38 milioni nel 2012 e 55 milioni dal 2013 per l’assistenza alternativa all’Opg.
A otto mesi dalla legge, poco è stato fatto. Il numero degli internati rimane invariato e nelle strutture si continua a morire: l’ultimo caso lo scorso 2 ottobre a Reggio Emilia.

Al momento i fondi non sono disponibili perché il ministro della Sanità, Renato Balduzzi, nonostante i proclami per la chiusura degli Opg, non ha ancora firmato i decreti attuativi. Se i decreti non vedessero la luce entro il 31 dicembre 2012, i fondi stanziati ritornerebbero in bilancio. Un timore percepito dalla stessa commissione che ha inviato una lettera al presidente Mario Monti per chiedere di sbloccare lo stallo.

Come se non bastasse, il dubbio sacrosanto di una macchina per fare soldi. Il sistema delle strutture residenziali per sofferenti psichici è in larga parte del Paese affidato a gestori privati. Le tariffe corrisposte, superano i 100 euro al giorno per paziente, insomma c’è il serio rischio che chi entra in questi posti non ne esca più perché si trasforma in una facile rendita.

Altra questione che dovrebbe far riflettere è il fatto che mentre in carcere la pena è certa e ha un termine, la detenzione negli Opg è prorogabile. Sta alla magistratura di sorveglianza giudicare, in base alle perizie dei medici, la riabilitazione dell’internato. La commissione parlamentare sta lavorando per una legge ispirata al modello spagnolo: il trattenimento negli Opg non può superare la pena prevista per la stessa violazione in carcere.

Come al solito il nostro Paese è costellato di personaggi che hanno buone intenzioni e con le chiacchere creano correnti alternate, sarebbe anche il caso che qualche volta le chiacchere venissero supportate dai fatti senza saltare ad altre chiacchere.
Del resto, si dice, che anche l’Inferno è lastricato di buone intenzioni e noi non ci stiamo andando tanto lontano.

Firmato: Saretta
Sito web:
Twitter :

Saretta

Autore: Saretta

Biografia:

Concentrare la vita nelle proprie mani, assumerne la responsabilità immane della creazione, della conduzione, della responsabilità su qualcuno che nasce in sé per poi diventare soggetto a parte. Lo scrittore, in fondo, è quanto di più simile a Dio esista sulla Terra.



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*