Come diventare un insegnante di ripetizioni private

come-impartire-lezioni-private_350e3f14d9fefcdc14728b72a3342294La situazione lavorativa in Italia è purtroppo ancora molto rallentata dalla crisi economica e dalla disoccupazione dilagante.

Anche se si è laureati, o se si possiedono semplicemente degli attestati professionali, trovare un impiego è molto difficile, ma non impossibile.
Questo post è per coloro che sognavano di fare gli insegnanti ma non possono a causa della scarsità dei posti di lavoro disponibili. Se volete guadagnare con le possibilità che offre oggi il mondo del lavoro, occorre ingegnarsi per scavalcare il problema diversamente. Se siete specializzati in una materia, il consiglio è di pensare di dare ripetizioni privatamente, anche su più materie. La cosa fondamentale della quale ci si deve assicurare è di farsi conoscere; bisogna mettere in atto un sistema di propaganda che vi renda visibili al pubblico, soprattutto quello del web. Per chi lavora per conto proprio, la pubblicità è un elemento determinante ai fini del lavoro stesso: chiedete ai vostri amici di farvi il passaparola, affiggete annunci in giro e createvi un blog professionale sul quale presenterete voi stessi offrendo i vostri servizi e la città in cui vi trovate. Se ad esempio siete esperti di matematica e vivete a Roma, potreste presentare la vostra pagina web con una frase ben chiara e che spieghi esattamente ciò che fate, ad esempio: impartisco ripetizioni matematica a Roma; in questo modo sarete diretti ed avrete fornito all’utente tutte le informazioni necessarie sui vostri servizi e sui vostri metodi di lavoro.
Ricordate che per un lavoro del genere è giusto chiedere dai 7 ai 10 euro l’ora e non di più. Un altro metodo do propaganda è il volantinaggio, svolto prettamente nei luoghi pubblici come bar, negozi e università, dove potrete affiggere il vostro annuncio sulla bacheca universitaria.
Cercate di coinvolgere amici e parenti per il passaparola, ma anche per procacciarvi direttamente i clienti.
Non appena comincerà a squillare il telefono ricordate di rispondere educatamente e con professionalità, in modo da impressionare piacevolmente il probabile futuro cliente.
La professionalità proviene principalmente dalle competenze quindi assicuratevi di conoscere bene la vostra materia di insegnamento e fatevi trovare preparati, soprattutto dai genitori preoccupati per il futuro scolastico dei propri figli, che sperano di trovare in voi una guida affidabile.
Al momento di cominciare, assicuratevi di avere a disposizione tutto ciò che serve a voi e al vostro alunno: libri di testo, quaderni ed articoli di cancelleria. Se volete integrare i vostri testi in modo da arricchire il lavoro e valorizzarlo, scaricate qualche documento aggiuntivo dal web.
Per quanto riguarda la durata, generalmente i corsi privati di ripetizioni durano un paio di ore, due o tre volte a settimana, in base alla gravità del debito e allo stato di apprendimento dell’alunno.
La modalità di pagamento potete sceglierla voi, in base al cliente: se si tratta di persone fidate, se vi fidate o meno; solitamente ci si fa pagare alla fine di ogni lezione, ma potete anche optare per il pagamento mensile, qualora lo preferiate. Il prezzo della lezione stabilitelo voi, anche a seconda del luogo degli incontri: se siete voi a dover raggiungere il cliente, tenetevi sui 10 euro all’ora, per rientrare della spesa relativa allo spostamento; se invece disponete di un luogo vostro dove farvi raggiungere dai clienti, potete considerare l’ipotesi di chiedere di meno.
A questo punto non vi resta che rimboccarvi le maniche ed iniziare la vostra nuova attività, che speriamo diventi una fonte di guadagno assicurato!

Firmato: Giorgia Minozzi
Sito web: http://www.aripetizioni.it/s/matematica/roma
Twitter :

Non Registrato

Autore: Non Registrato

Biografia:

Utente che non si è registrato ma ha contribuito inserendo questo articolo.



Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*