Come proteggere il proprio negozio dai furti

lockpickingSe siete spaventati dai numerosi attacchi che oggi i malfattori compiono nei locali commerciali, avete bisogno di un espediente efficace per proteggere il vostro negozio dalle effrazioni.

Il primo passo da compiere, proprio come se si trattasse di casa vostra è quello di farvi montare una porta di accesso blindata: se avete una porta a vetri perché si tratta di un negozio che necessita di visibilità, utilizzate i vetri antisfondamento.

Le porte blindate disponibili attualmente in commercio, sono dotate di serrature innovative, che spesso hanno chiavi non duplicabili. Già che ci siete, fate installare anche delle persiane blindate, qualora il negozio non disponga di una saracinesca.

Per quanto riguarda le porte blindate,l esistono diversi modelli che potete montare, a seconda del grado di sicurezza che desiderate. In commercio esistono sei scale di blindatura delle porte, da 1 a 6: più si sale, maggiore sarà la blindatura. Le porte blindate sono inoltre dotate di una certificazione europea, che che garantisca la regolarità della porta.

Il passo successivo, nonché il miglior metodo di protezione di un negozio è rappresentato dagli efficaci sistemi d’allarme presenti oggi sul mercato. Al momento dell’acquisto, non dovrete far altro che scegliere il modello che più si adatta alle vostre necessità: il sistema di allarme con i fili e il sistema senza fili.

La differenza sostanziale tra i due impianti di allarme sta nelle diverse modalità di installazione: mentre per l’allarme senza fili non c’è bisogno di opere di muratura, per l’allarme con i fili occorre creare le tracce per effettuare i collegamenti tra i cavi, attraverso i lavori di muratura.

Il vantaggio dell’antifurto sta anche nella possibilità di collegarlo alla stazione di polizia più vicina, che verrà allertata nel momento in cui l’allarme scatta, tramite una chiamata rapida. Per fare questo è però necessario che la caserma in questione sia predisposta a questo servizio specifico.

A questo punto dovete decidere come proteggere il vostro esercizio commerciale: con sensori interni che rilevino il movimento (volumetrico), o con sensori esterni che controllino il perimetro (perimetrale).
In alcuni casi è consigliabile installarli entrambi, per una protezione a 360°. Nel settore degli allarmi avete l’imbarazzo della scelta, a seconda del tipo di negozio e di stabile che volete mettere in sicurezza, ma anche in base a quanto volete spendere.

Se non desiderate montare un sistema di allarme nel vostro negozio, considerate le altre opzioni per renderlo sicuro. L’installazione di telecamere esterne è consigliabile, anche per guardare in faccia coloro che vogliono entrare nel negozio. Se deciderete di optare per le telecamere, mettetene anche una interna, in modo da avere le prove per inchiodare l’eventuale malfattore, qualora si compia il fattaccio.

Se avete oggetti di valore e dati sensibili da proteggere nel vostro negozio, fate installare una cassaforte, magari in punto nascosto, nella quale riporre anche i ricavi giornalieri dell’attività.

L’ultimo consiglio per vivere tranquillamente il proprio posto di lavoro è quello di portare con sé il proprio cane, ovviamente se lo avete, perché sembra che i nostri cari amici a quattro zampe rappresentino un deterrente molto efficace contro i furti.

A questo punto sapete esattamente cosa fare per garantire la giusta protezione al vostro negozio. Rivolgetevi ai professionisti del settore della sicurezza e presto potrete godervi il vostro lavoro serenamente!


Autore: giorgiaminozzi

Biografia:

Questo utente non ha ancora fornito nessuna informazione personale!


Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*