Come scegliere lo sport per i bambini

Fantacalcio-italianoÈ importante avvicinare i bambini allo sport fin da piccoli, perché solo così potranno capire il valore dell’attività motoria e apprezzarne in pieno gli effetti sulla salute negli anni a venire. I bambini sono spugne che assorbono tutto ciò che gli viene offerto: offrire loro lo sport, che è in sé qualcosa di positivo, significa dargli gli strumenti per crescere sani e in pieno benessere psicologico.

Sul fisico, gli effetti dello sport sono la crescita equilibrata, la prevenzione di molte malattie, lo sviluppo scheletrico-muscolare, il potenziamento delle capacità cardiovascolari e respiratorie, il raggiungimento o mantenimento del normopeso.
Lo sport insegna inoltre a percepire il proprio corpo nello spazio, migliorando i riflessi e la coordinazione motoria.
A livello psicologico, infine, lo sport aiuta a nutrire fiducia nelle proprie capacità, a vincere lo stress, a gestire l’ansia e le emozioni, addirittura a combattere la depressione. Insomma, chi fa sport è più forte, solido e felice.
Ma qual è lo sport più adatto ai bambini? Va bene qualsiasi sport purché il bambino lo svolga con costanza e dedizione e purché sia uno sport “simmetrico”, che consenta di sviluppare in uguale misura tutte le fasce muscolari del corpo.
Ma anche con sport fortemente asimmetrici (come ad esempio il tennis), basta in realtà compensare abbinando qualche altro tipo di allenamento o un secondo sport.
Le discipline più gettonate sono il calcio, la pallavolo, la danza ed il basket, ma ne esistono moltissime altre e tutto dipende dalla vicinanza del centro sportivo e dal gusto del bambino.
Se ad esempio c’è un impianto da pallavolo nelle vicinanze, è probabile che i bambini di zona vi si iscrivano in gran numero. Stessa cosa dicasi per ogni altra disciplina, perché un elemento da non sottovalutare è quello della comodità per i genitori che dovranno portare il piccolo a fare sport!
Una volta scelto lo sport, il consiglio prima di comprare tutta l’attrezzatura è di verificare che il bambino sia realmente interessato e non si tratti solo di un capriccio momentaneo. Se perciò ha manifestato un interesse verso il calcio, prima di comprare il kit completo degli accessori da calcio è meglio vedere se questa calcio-mania dura nel tempo!

Firmato: giorgiaminozzi
Sito web: http://www.sportfitnessmagazine.it/accessori-calcio-0008149.html
Twitter :

Autore: giorgiaminozzi

Biografia:

Questo utente non ha ancora fornito nessuna informazione personale!


Contatti

Commenti

  1. Sara dice:

    Concordo, lo sport va scelto bene e attenzione. Mai costringere i piccoli a fare sport che magari avremmo voluto fare noi.

  2. Marco dice:

    Concordo a pieno con i contenuti dell’articolo. Stiamo valutando di indirizzare nostro figlio Stefano di 3 anni a uno sport che insegni anche disciplina e pensavamo a un’arte marziale. Spero fortemente che non scelga di praticare calcio, perché non mi piace e penso che la “società dei calciatori” sia una società di capre con i conti in banca vitaminizzati. Niente contro i conti in banca floridi, ma i caproni presuntuosi non li sopporto.
    Comunque sia farà quello che vorrà…

  3. Scrivi Anche Tu dice:

    Qualsiasi attività che completi la necessità del cervello ad esprimersi senza preconcetti e futili idiozie per affermare il proprio desiderio di riscatto sociale va bene. L’importante, credo, sia non credere che un’attività come il pianoforte o il nuoto sia diversa/ incompatibile perchè può generare illazioni o calunnie dei soliti noti che riscattano le proprie frustrazioni basando i loro preconcetti sul nulla. Ciao

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*