Dolore e rabbia

Dolore-e-rabbiaBrindisi: tre ragazze sono in prognosi riservata, una è in condizioni disperate. Tre le deflagrazioni, avvenute poco prima delle otto di fronte all’istituto professionale Morvillo Falcone, nei pressi del tribunale. Tre bombole del gas collegate a un timer.

Dopo l’esplosione, il sangue, il rincorrersi dei moventi, dalla pista mafiosa, all’attentato terroristico, al gesto del folle.
In serata, poi, la rabbia che è esplosa con i fischi ai politici e al vescovo durante il raduno in piazza Vittoria. Sul palco sono saliti il ministro Profumo, anche lui contestato, Vendola, don Ciotti, il segretario della Cgil Camusso e decine di studenti, amici di scuola di Melissa, con lo striscione “Ora ammazzateci tutti”.
Melissa Bassi, 16 anni, è morta nel pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi, un’ora e quaranta di agonia dopo essere stata stravolta dall’esplosione.
La sua vita si è spenta perchè qualcuno ha deciso che lei era una delle responsabili delle frustazioni che percorrono il nostro Paese di questi tempi?
Certo, tutti unanimi a condannare il gesto di un folle o folli in ogni caso, ma mi fa pensare a come possano accadere certe cose.
Resta il fatto che sono lacrime amare e di sangue quelle che hanno bagnato il nostro splendido paese.

Firmato: Scrive Anche Tu
Sito web: http://sfondionline.altervista.org/rose-rosse-passione-virtuale-5224
Twitter :


Scrivi Anche Tu

Autore: Scrivi Anche Tu

Biografia:

Gruppo di Amici Appassionati di Internet e Tecnologie Varie. Crediamo nella libertà di opinione e che se non si ha nessuno con cui condividere la propria conoscenza è inutile vivere !!!



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*