Donne con la paura infantile della solitudine

donna-con-pelucheLe statistiche delle parole ricercate in internet segnalano che molte lettrici cercando su Google ricercano assiduamente frasi del genere : Come sedurre uomini, Conquistare un ragazzo, Seduzione uomini e di solito accompagnate dal segno zodiacale preferirto.

Questi dati, uniti agli eventi tragici e drammatici che si verificano constantemente nella nostra società, quali gli abusi sulle donne, femminicidi e stalking, ci fanno rendere conto che forse una concausa può dipendere dal cattivo relazionarsi delle donne con l’altro sesso.

Probabilmente deriva dal fatto che si sono persi di vista quei riferimenti e quegli ideali che ogni essere umano ha nel proprio cuore e ha seppellito per giungere a dei compromessi.

Forse la frenesia di arrivare ad avere tutto e subito un pò come un estensione di qualche applicazione facebook nel quale si è perso di vista lo scopo originale di scambiare chiacchere a distanza con qualche fronzolo in più di una semplice telefonata.

Ma forse è più realistico notare che le donne che digitano certe frasi e che hanno lo stesso atteggiamento nella vita reale non cercano l’uomo complice, l’uomo compagno, l’uomo interessante, l’uomo interlocutore. Cercano semplicemente l’uomo marionetta o di peluche, l’orsacchiotto di gommapiuma da stringere tra le braccia o da tenere lì vicino. È un bisogno non adolescenziale, ma tragicamente infantile. Anche se nella ricerca del target appaiono eterosessuali, in realtà il loro bisogno è pre-sessuale.

Di rado però queste donne trovano davvero uomini ‘peluche’. Quasi sempre trovano narcisisti profondamente sadici e superficiali, che le usano e gettano, manipolandone l’ingenuità infantile. Se poi, metti caso, trovano davvero l’uomo peluche, finiscono con il doverselo tirare dietro a vita, proprio come uno smidollato e spelacchiato orsacchiotto di gommapiuma perchè credono di poterlo
cambiare con il solito animo da crocerrossina che anima il mondo femminile.
E invece si ritrovano a dare sentenze e opinioni su altre persone che nemmeno conoscono per dare senso al loro rapporto.
Ovviamente lo sfociare in emozioni vere e profonde con questi uomini marionetta e il loro piacere sessuale tocca al massimo qualche leggero solletico epidermico che loro scambiano per chissà quale travolgente passione.

Infatti il peluche è un oggetto transizionale, qualcosa cioè che sostituisce la mamma quando la mamma se ne va. Su di lui la bambina proietta e agisce quel bisogno di accoglienza e di abbraccio morbido che amerebbe tanto ricevere o avere ricevuto dalla mamma. Se poi la mamma non torna più o non c’è mai davvero stata, il peluche è solo l’illusione di una presenza o è la fissazione di una assenza.

Poi questo errato modo di vedere le cose le porta a scendere a compromessi per trattenersi lo smidollato di turno magari cercando di incatenarlo, essendo incapaci di liberarsene, con un figlio
oppure mettendo in secondo piano una prole già esistente magari accusandoli di non avere il “senso della famiglia” o del “rispetto” per cercare di sentire vibrare la propria essenza di donna che oramai è frustrata e sull’orlo di qualche crisi.

Quindi come si sosteneva una volta che la “Donna” è l’artefice della selezione della specie, da un pò di tempo a questa parte il livello di attenzione per un compito così arduo è sceso miseramente alla soglia di guardia.
Complice uno sbagliato riscontro su cosa è giusto o no in una coppia, un errata campagna denigratoria verso quelle persone che aspettano la loro “anima gemella”, un mondo che rifiuta i veri sentimenti a favore di frivolezze e gioie passeggere.
Ma queste modalità sono per alcune donne così valide che devono seguire anche delle regole quali l’obbedienza e la sottomissione affinchè il peluche possa essere il loro compenso ideale in caso contrario il problema si riflette dapprima ai filgi per poi degenerare in follia e confusione.

In fondo Donne fragili che innalzano monumenti all’amore e all’amicizia giusto perchè ne sentono il continuo bisogno mai saziato che si trascinano in un’esistenza vuota con individui che nemmeno le vedono come esseri umani ma solo un’ opportunità, nel migliore dei casi, di qualcuno che parla in loro vece.
E la solitudine che le avvinghia e le tramortisce al solo pensiero è molto più forte di qualsiasi compromesso cui si sottopongono.


Fiona

Autore: Fiona

Biografia:

Lo sport è un ambiente in cui tutto è più facile, sia per le donne che per la gente di colore. Nella vita normale è piuttosto difficile. ( Fiona May )



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*