Ecommerce, le migliori recensioni

articleLe recensioni dei siti ecommerce sono quasi sempre molto mirate: si trovano recensioni generaliste che parlano di ecommerce come si parla di una vacanza, mentre altre sono specifiche, cioè trattano argomenti inerenti ad una specializzazione ben precisa e parlano ad un target delimitato. Si passa dallo studio dell’usabilità per ecommerce, a come si crea una creatività in linea con il brand e che richiami la call to action, a come si rende veloce un ecommerce magento, quindi si parla di sistemistica.

Sono poche le recensioni di ecommerce che si spingono oltre, che parlano, cioè, del contenuto dell’ecommerce, di come sono distribuiti i contenuti in funzione del target e di come l’ecommerce rispecchia il brand. Ultimamente, però, stanno uscendo recensioni sempre più dettagliate e che portato il lettore a capire come sia fatto il sito ecommerce ancora prima di vederlo. Non sono molte ma, navigando in rete, qualcosa riusciamo a trovare. Fare una recensione di un ecommerce non è cosa semplice in quanto il settore commerciale può cambiare notevolmente la chiave di lettura, in particolare la consistenza dei contenuti e la loro qualità in funzione del prodotto che viene venduto.

Generalmente un sito ecommerce ha una home page che presenta, nella maggior parte dei casi, i migliori prodotti, i più venduti, i più apprezzati ecc, e le sezioni che solitamente sono molto povere, mentre dovrebbero essere ricche di contenuti proprio perché hanno la funzione di far entrare il cliente nell’area che ha scelto. L’ecommerce, quindi, nella scheda prodotto dovrebbe essere esaustivo ed capace di introdurre l’argomento attraverso un header e dei contenuti scritti appositamente per far capire all’utente dove sta entrando e cosa troverà, o, più semplicemente, per spiegare quell’area di prodotti a chi è destinata, una sorta cartello che descrive in maniera rapida ed intuitiva cosa stiamo guardando. Nella realtà la scheda prodotto, in molti siti ecommerce, è un clone di molti altri, mentre la scheda prodotto è fondamentale specialmente per alcuni settori merceologici.

Ecco perché: la scheda prodotto è il prodotto più la spiegazione del prodotto, ed è la pagina dell’ecommerce delegata alla call to action più importante, cioè il metti il prodotto nel carrello, in questa pagina è fondamentale che le foto parlino e rappresentino il prodotto visto dagli occhi dell’utente, e quindi bene in risalto, in più è necessario avere un contenuto introduttivo e dei contenuti specifici di prodotto.

I contenuti specifici di prodotto sono essenziali per non perdere l’utente. Se l’ utente è interessato al prodotto ma non trova abbastanza informazioni a riguardo, lascia l’ecommerce e si getta su google o bing alla ricerca di quelle nozioni che non ha trovato sull’ecommerce, ed è un cliente perso. E’ fondamentale che il potenziale cliente, affinchè avvenga la conversione, trovi sulla scheda prodotto tutte le informazioni necessarie ed esaustive perchè acquisti in maniera rapida senza pensare troppo e sia soddisfatto.

La velocità dell’ecommerce è un altro aspetto da smarcare: esistono ecommerce lentissimi che non permettono all’utente di apprezzare prodotti e contenuti, e quindi il tasso di abbandono si alza ulteriormente.

Un altro aspetto che solitamente non viene trattato nelle recensioni è il rapporto che c’è tra l’ecommerce ed il negozio fisico, o tra l’ecommerce e la catena cui fa rireferimento. Questo è fondamentale perché non solo è un indicatore di quanto sia coerente la brand image, ma anche della strategia adottata per la vendita dei prodotti. Se volessimo alzare il tiro, ma questo è quasi impossibile da ottenere perché andrebbe monitorato un ecommerce per mesi, sarebbe interessante anche capire quali strategie pubblicitarie sono state adottate, google adwords, dem, landing page, scontistica, prodotti lancio, offerte a tempo, stretegie su social media marketing ecc.

Recensioni di ecommerce fatte bene ne troviamo sempre meno a causa del fatto che molte sono più article marketing che servono per promuovere il prodotto più che dare informazioni interessanti a chi opera nel settore, o a chi interessa il mondo dell’ ecommerce. E’ impossibile effettivamente scindere la parte descrittiva dell’ ecommerce senza accennare alle potenzialità e quindi fare in qualche modo pubblicità, ma sarebbe ipoteticamente interessante arrivare al limite, cioè presentare un ecommerce per le sue caratteristiche senza fare article marketing. La soglia è breve, perché è molto semplice incappare in una virtù e renderla argomento, ma la partita si gioca proprio su questo. Invitare il lettore a visitare il sito per rendersi conto di quanto è stato scritto invece è naturale e proficuo per chi scrive, perché le sue parole siano capite e confermate.

Firmato: semseo
Sito web:
Twitter :

Autore: semseo

Biografia:

Questo utente non ha ancora fornito nessuna informazione personale!


Contatti

Commenti

  1. lucciola33 dice:

    Salve, non vorrei essere polemica, ma lo sanno ormai tutti che l’ e-commerce continua ad essere un illusione. Non ci sono le basi per una credibilità imprenditoriale ne tantomeno una garanzia per i clienti. Siamo solamente manipolati da GOOGLE!

  2. pietro dice:

    Ciao a tutti, attualmente le recensioni sono l’unico strumento che ci difende dai truffatori, naturalmente il sito di recensioni dovrebbe essere “libero” ossia pubblicare le recensioni di tutti coloro che vogliono farlo assumendosi la responsabilità di quello che scrivono. Scrivo questo perché quest’estate, complice la serenità di una bella vacanza in puglia, ho acquistato dal sito liberascelta.net un elettrodomestico da cucina senza aver dato uno sguardo alle recensioni (le ho guardate su ciao.it pochi minuti dopo aver pagato con carta di credito). Ebbene i miei sospetti che si trattasse di un sito truffa si sono rafforzati con la lettura alle recensioni e commenti sul sito ciao.it fatti da numerosi utenti che dichiarano di essere stati truffati da liberascelta.it. Per quasi tutti l’esperienza consiste nell’acquisto di un prodotto mai ricevuto. La tecnica usata da liberascelta.it è quella dilatoria, ossia prendere tempo e promettere la spedizione o la restituzione dei soldi. Ancora adesso ricevo mail da liberascelta.net che mi assicura di provvedere alla restituzione dei soldi entro fine settimana (sono passati quasi tre mesi). Ho denunciato liberascelta.net per truffa ma anche altri utenti di questo sito di vendite online hanno denunciato liberascelta per truffa, tuttavia il sito è ancora aperto. Chiedo a tutti coloro che cadono nella rete di truffatori di fare denuncia (anche se per importi modesti) alle autorità (meglio la polizia postale o la guardia di finanza) in modo da portare la denuncia in banca al fine di allertare il sistema dei pagamenti con carta di credito a favore di un particolare sito. Non si discute sul fatto che liberascelta.net abbia commesso un illecito civile quindi gli acquirenti potranno chiedere la restituzione degli importi pagati….ma a chi? sul sito esiste un indirizzo che a sede nel REGNO UNITO!! L’azione è chiaramente improponibile, troppo costosa. Il sito liberascelta.net di chiara essere nato a Milano ma la sede in Italia non si conosce… Ribadisco quindi che il modo migliore per difenderci dalle truffe operate dai siti di vendite online come liberascelta.net è quello di divulgare il più possibile le truffe presunte o conclamate o comunque la propria esperienza con quel sito. Concludendo: liberascelta.net pessimo venditore denunciato per truffa.

  3. Ivano dice:

    Anch’io sono caduto nella trappola di questi abili truffatori ( leggi liberascelta .net) che si mostrano come la ” salvezza dei risparmiatori ” offrendo vari articoli a prezzi notevolmente appetibili , che si trasformano in ” incolpevoli e dispiaciuti operatori ” dopo le prime ed inevitabili rimostranze del cliente che non si vede recapitare la merce , e che alla fine si mostrano per ” i ladri che sono ” quando esaurite le scuse è dilungata la questione per vari mesi ……. non rispondono neppure più alle mail !!!
    Quante persone diverse esistono a questo mondo , dal Paradiso all’ Inferno ci stiamo tutti , come aveva visto Dante , io non so dove classificarmi (creduloni) ……. Ma di certo so voi dove collocarvi (imbroglioni , truffatori …. LADRI ) .
    P.s. : il mio acquisto (fortunatamente solo circa cinquantina euro ) risale ai primi di Maggio e già alla fine dello stesso mese ,vista la mancata consegna per varie problematiche prospettatemi , si era concordato con i signori di liberascelta il rimborso tramite bonifico della somma da me pagata ………. Da allora sto ancora aspettando .

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*