Hard Disk: pettegolo inconsapevole.

formattare-hard-diskLa diffusione esponenziale dei computer nella nostra società ci sta trovando impreparati alle conseguenze di un uso non consapevole di un mezzo così potente.

Abituati al consumismo sfrenato e alla corsa per avere una “macchina” sempre più potente oppure convinti che il nostro PC sia l’amico fedele che nasconde i nostri segreti, non ci rendiamo conto che non si tratta di un capo di abbigliamento che una volta tolto e buttato tutto finisce.
Cuore di qualsiasi pc è il suo centro di immagazzinamento dati cioè l’Hard Disk. Gioie e dolori affiorano alla mente di chi mastica un pò di fai da te, ma sicuramente un lato oscuro che nasconde delle insidie alla nostra privacy.

Infatti da alcune ricerche e analisi di alcuni ricercatori è emerso un dato sconvolgente: su 300 hard disk usati, venduti online e a fiere dell’usato il 44% conteneva dati riservati facilmente recuperabili e il 34% potevano ricondurre a «significative informazioni personali» sui loro vecchi proprietari. E-mail, file compromettenti, ma soprattutto 5 mila numeri di carta di credito.
Quindi vi siete mai chiesti che fine hanno fatto i vostri Hard Disk? I vostri dati “sensibili” oppure le vostre foto, contatti e-mail etc…
Di sicuro la risposta di molti sarà che hanno cancellato tutto, sempre che si sappia cosa si dice. Infatti eliminare dal “cestino” i file non significa distruggere ma semplicemente dire al sistema di ignorare quei file.
Persino formattare l’hard disk non significa eliminare dalla memoria del PC i dati contenuti in quel file o eliminare le tracce circa le tracce che le persone seminano quando si sbarazzano di un vecchio computer.
Allora bisogna informarsi su come funziona veramente un PC.
È possibile catalogare il tipo di formattazione in due categorie “logica” e “fisica” la seconda è detta anche di basso livello. La formattazione fisica consiste nella creazione dei settori su disco completi di indirizzi, con la parte riservata ai dati(quella che useremo per memorizzare file e programmi) piena di dati casuali, questa formattazione generalmente è fatta dal produttore dell’ hard disk. La formattazione “logica” invece non è altro che la preparazione di un disco per lo standard del sistema operativo che dovrà ospitare.Come potete capire, se un disco è stato utilizzato, la formattazione non garantisce l’eliminazione dei dati, ma solo la compatibilità dell’ hard disk a poter contenere un nuovo sistema operativo, in altre parole non si cancellano fisicamente i dati ma semplicemente si toglie ad essi il significato.
Focalizzando l’attenzione sulla possibilità di restituire un senso a quei dati, è ovvio che una formattazione a basso livello agisce più in profondità di una formattazione logica, ma di per se non può garantire che qualcuno, con del software adeguato, possa recuperare in tutto o in parte il contenuto del nostro hard disk formattato. Per darvi un’idea, personalmente facendo due “formattazioni logiche” consecutive a distanza di pochi giorni, sono riuscito a recuperare tutto il contenuto del mio hard disk, utilizzando software freeware e senza richiedere costosissimi lavori alle aziende specializzate in recupero dati.
Quindi come avrete notato non esiste una soluzione definitiva per salvaguradare la nostra privacy almeno che non si ricorra a tanta pazienza e a dei software ( free vanno benissimo) che scrivono dati casuali nei settori dell’ hard disk utilizzati dai dati, e dopo fare seguire una formattazione fisica, consentendoci di liberarci del nostro hard disk senza doverlo necessariamente distruggere.

Ma non tutti sanno usare questi prodotti per formattare e si accontentano di pigiare sul tasto “formattazione” o “elimina privacy” senza un adeguata conoscenza delle impostazioni. Di seguito ho cercato di spiegarle:

1)DoD 520.22-M (Utilizzato dal ministero della difesa USA) consiste in 3 cicli di cancellazione. La testina esegue la sovrascrittura del disco rigido per 3 volte; Il primo con un valore casuale, il secondo con una sequenza di bit opposta ed il terzo casuale.

2)Standard Nato: sette cicli di cancellazione. Sei con 00 e FF alternati, il settimo casuale. La testina esegue 7 passate.

3)RCMP TSSIT OPS-II (Royal Canadian Mounted Police Technical Security Standard for Information Technology) : Standard di eliminazione della polizia canadese, che attua 8 sovrascritture prima della formattazione;

4)Il Metodo Gutmann : è un algortimo che fa eseguire alla testina 35 passate, è considerato il più sicuro e completo ma anche quello che impiega più tempo. Utilizzato anche dalla CIA ( Central Intelligence Agency).

Questi sono alcuni dei metodi più sicuri ed efficaci ma è bene dire che ognuna di queste procedure richiede precisi tempi; dal alcune ore per il metodo più veloce “DoD 520.22-M” a un giorno o poco più per quello più completo “Metodo Gutmann”.

In ogni caso è sempre essere prudenti e valutare bene in che mani mettete il vostro PC quando ve ne liberate. Stessa cosa per penna USB.

Firmato: Sapiens
Sito web:
Twitter :

Sapiens

Autore: Sapiens

Biografia:

Tutto arriva ad una fine. (alexander fu sheng)



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*