I 25 anni di Civita e l’Anas

imagesL’Associazione Civita compie 25 anni. “Siamo orgogliosi di far parte dell’Associazione – ha commentato l’amministratore unico dell’Anas SpA Pietro Ciucci – condividendo il programma di valorizzazione dello straordinario patrimonio artistico del Paese”

L’Associazione Civita compie 25 anni. L’Associazione Civita è un’organizzazione no profit che vede impegnate oltre 160 tra aziende ed enti pubblici, tra cui l’Anas SpA, nella promozione della cultura attraverso ricerche, convegni, eventi, pubblicazioni e progetti.
Nata nel 1987 con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare il bellissimo borgo di Civita di Bagnoregio, ha ampliato i propri spazi di intervento fino ad operare sull’intero territorio nazionale. Nel 2013, l’Associazione ha compiuto 25 anni, un traguardo importante festeggiato a gennaio presso il MAXXI, Museo Nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, alla presenza di oltre duemila autorevoli ospiti fra rappresentanti del mondo della cultura, delle istituzioni e delle aziende associate. Le celebrazioni continueranno nel corso dell’anno con una serie di iniziative strumentali alla definizione e alla rappresentazione di un nuovo posizionamento.
”Dopo 25 anni – ha ribadito l’Associazione Civita -, insieme alle imprese associate e con le aziende del gruppo, vogliamo ribadire che il nostro sostegno all’arte continua e che l’obiettivo è recuperare la nostra storia e restituirla alla contemporaneità dandole al contempo un futuro. Vogliamo riportare la cultura al centro della vita sociale e dell’agire politico, come fulcro dell’azione di chi, come noi, considera l’arte un bene prezioso e una straordinaria risorsa. L’arte è emozione, vive se donne e uomini ne fruiscono, se la incontrano e ne parlano. L’arte ha bisogno del sostegno di tutti perché sostenerla significa costruire il futuro. Civita è sempre stata immersa nella storia del nostro paese e, nello stesso tempo, ha saputo indicare nuove strade, approfondire temi ed individuare nuove soluzioni. Nel celebrare i nostri venticinque anni vogliamo guardare al futuro. Il sostegno all’arte è stato il nostro impegno e lo sarà in futuro: vogliamo che Civita diventi una comunità sempre più grande, che i nostri associati e il pubblico percepiscano il nostro impegno verso di loro. Che l’Arte sia sempre più per gli uomini e le donne di questo Paese.”
L’amministratore unico dell’Anas SpA Pietro Ciucci ha commentato: “Siamo orgogliosi di far parte di questa Associazione, condividendo il programma di valorizzazione dello straordinario patrimonio artistico del nostro paese, nel quale rientrano anche molti manufatti stradali, come i ponti e i viadotti che punteggiano le strade dell’Anas realizzati su disegno dei maggiori Maestri italiani del Novecento dell’ingegneria delle grandi strutture e dei ponti, ora scomparsi, Pierluigi Nervi, Giulio Krall, Riccardo Morandi, Sergio Musmeci, Silvano Zorzi, per citare solo i più conosciuti. Voglio anche ricordare che l’Anas ha sopperito in varie occasioni alle necessità delle Soprintendenze Archeologiche di pronto intervento conservativo laddove erano intervenuti ritrovamenti di qualche importanza in fregio ai lavori stradali dell’Anas, come è avvenuto per i lavori del Grande Raccordo Anulare di Roma e della autostrada Salerno-Reggio Calabria”.
Per tutti coloro che volessero approfondire la conoscenza delle attività di Civita o che volessero contribuire alle sua attività può visitare il sito internet http://www.civita.it/.

Firmato: Comunicati
Sito web:
Twitter :

Non Registrato

Autore: Non Registrato

Biografia:

Utente che non si è registrato ma ha contribuito inserendo questo articolo.



Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*