I comuni stanno a guardare?

falsi-poveriContinuano in tutto il Paese le ricerche degli evasori più incalliti e ogni giorno, grazie alle validissime Fiamme Gialle, sempre più LADRI, del nostro benessere, vengono assicurati alla giustizia.

Due evasori fiscali e due falsi poveri sono stati scoperti dalla Guardia di finanza di Padova. Si tratta, nel dettaglio, di una donna d’affari russa, un ristoratore proprietario di una barca del valore di oltre 700 mila euro, una falsa indigente assegnataria di un alloggio popolare ed un «furbetto dell’autocertificazione». La donna russa, residente in Italia, era proprietaria di due autovetture di grossa cilindrata, una Ferrari «430 Scuderia» ed una Maserati Quattroporte, del valore complessivo di circa 300 mila Euro, che è risultata evasore totale non avendo dichiarato almeno 350mila euro di imponibile.
I due casi di «finti poveri» scoperti dalla Guardia di finanza sono una falsa indigente, di origine straniera, che ha trasformato l’alloggio popolare assegnatole in un Bed & Breakfast guadagnando impropriamente denaro che ha «dimenticato» di denunciare al fisco con redditi per 14mila euro nel 2008 e per 7mila nel 2009 e un’imprenditore, titolare di una ditta operante nel commercio di attrezzature agricole e di un call center, che dal 2008 ad oggi ha presentato certificazioni con redditi pari a zero, ottenendo dal Comune di Padova agevolazioni per l’acquisto di medicinali e una casa dall’Ater. I finanzieri, al contrario, hanno appurato che l’uomo ha accumulato negli anni un patrimonio mobiliare di 149.985 euro.
E I COMUNI STANNO A GUARDARE. Possibile che nessuno sapesse di queste persone?
Sembra strano che non vi siano responsabilità da parte dei “dipendenti pubblici” che operano nei comuni. Non dovrebbero anche loro vigilare sui Nostri interessi? Li mettiamo lì apposta.
Mi sembra strano che nessun organo sia preposto, oltre la Guardia di Finanza, alla verifica delle fandonie che questi maghi del crimine rifilano ai comuni (perchè non li assumiamo e ci facciamo svelare i trucchi).
Come è possibile che poi una famiglia in difficoltà economiche debba dichiarare e dimostrare con tanta di documentazione che non riesce a mangiare o pagare le bollette; e le Assistenti Sociali preposte diano solo indicazioni generiche su come fare altre pratiche.

Firmato: Cittadino
Sito web:
Twitter :


Scrivi Anche Tu

Autore: Scrivi Anche Tu

Biografia:

Gruppo di Amici Appassionati di Internet e Tecnologie Varie. Crediamo nella libertà di opinione e che se non si ha nessuno con cui condividere la propria conoscenza è inutile vivere !!!



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*