I love Degrado

13090773_10154081398446904_1082804850_oI Love Degrado nasce a Bologna nell’estate 2013. L’idea è quella di

vedere, e soprattutto sentire, cosa succede facendo incontrare e
collidere due mondi e due percorsi musicali apparentemente distanti. Da
un lato il jazz e l’improvvisazione, aspetti centrali nell’esperienza
musicale di Riccardo Frisari (batteria, pianoforte, live looping e
percussioni), dall’altro le infatuazioni noise-elettroniche e la Kosmische
musik, terreno d’esplorazione per Andrea Guerrini (basso,
sintetizzatori, rumori e campionamenti).
Il risultato, attraverso anni di prove, cambi di set-up e rimaneggiamenti di
brani e frammenti musicali, porta ad un sound concreto, a tratti
minimale, in continua oscillazione fra la costruzione di paesaggi sonori e
ambienti eterei e una solida pulsazione rock.
Nell’aprile 2017 vede la luce il primo album della band, dal titolo
“L’inesorabile declino della civiltà occidentale – L’esotismo a buon
mercato dei bazar”, accompagnato dai videoclip dei brani “Metti un
pomeriggio a Milano” (regia di Marco Bifulco) e
“Cosmonauti” (animazione di Ludovica Mantovan). Quest’ultimo brano
vede la partecipazione di Alessandro Betti alle chitarre, con lui I love
Degrado continuerà a collaborare nel progetto We Love Degrado, con
un EP e diversi video live in uscita a gennaio 2018.
I Love Degrado è una scritta sul muro che ci spinge a guardare la realtà
per quello che è, ma al tempo stesso ci invita a perderci nella
costruzione di improbabili e surreali mondi paralleli.

Firmato: Desa
Sito web:
Twitter :

Autore: Desa

Biografia:

Questo utente non ha ancora fornito nessuna informazione personale!


Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*