Il Papa in visita a Milano

UPI POY 2008 - News and FeaturesNonostante le ultime vicende di questi giorni “circa la curia e i suoi collaboratori”, il Papa Benedetto XVI ha deciso di fare visita nel capoluogo lombardo per celebrare il VII Incontro mondiale delle famiglie che metterà al centro del dibattito.

Tre giorni all’insegna della famiglia, della fede, della solidarietà, ma anche del business.
Un calendario ricco di appuntamenti per quella che è la trasferta più lunga mai compiuta dal Pontefice in una città italiana e che, secondo le stime, genererà un indotto di oltre 57 milioni di euro.
Quasi 6mila i volontari che accoglieranno e aiuteranno i pellegrini: una coppia di francesi sarà ospite a casa del sindaco Giuliano Pisapia. Oltre 4 mila pullman che sosteranno a Milano, mentre a vigilare sulla sicurezza dei visitatori saranno più di 10mila gli uomini in divisa. Una task force che, da giorni, sta bonificando i percorsi del Pontefice. Mercoledì sera sono stati sigillati gli ultimi tombini dopo l’ispezione del sottosuolo. Lungo i tragitti, sui tetti, non mancheranno i tiratori scelti mentre l’evento sarà ripreso dall’alto da quattro elicotteri di polizia e carabinieri. La sicurezza ravvicinata del Papa sarà assicurata dalla Gendarmeria vaticana e dagli uomini dell’Ispettorato, mentre alle forze dell’ordine toccherà la gestione dell’ordine pubblico.
Complessa la macchina organizzativa, a lavoro da due anni e con un budget di 10 milioni, chiamata a coordinare le attività tra Milano e Bresso. Saranno 1.500 i giornalisti accreditati per seguire il VII Incontro mondiale delle famiglie. Presenti cronisti europei (Inghilterra, Francia, Belgio, Germania, Svizzera, Norvegia, Spagna, Portogallo, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca), ma anche provenienti dall’America (Stati Uniti, Canada, Argentina, Brasile, Messico, Repubblica Dominicana) e dall’Asia (Indonesia e Filippine). Senza dimenticare la Russia, il Sudafrica e l’Algeria. Oltre 40 le tv collegate da tutto il mondo per trasmettere in diretta la visita del Santo Padre.
Un modo come un altro per rimediare alle indiscrezioni di questi ultimi giorni, di una chiesa che non ha nulla da nascondere ma che ancora si diverte con le inquisizioni e la caccia alle streghe verso qualcuno che trafugava informazioni all’esterno.

Firmato: Fedele
Sito web: http://webannunci.altervista.org/
Twitter :


Autore: Fedele

Biografia:

Questo utente non ha ancora fornito nessuna informazione personale!


Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*