In passerella a Milano presentate più di 150 collezioni

sfilata-2013Sarà un’estate con tendenza bianco-nero quella che ci aspetta per il 2013. Arriveranno i pastello da cerimonia e i toni dell’acqua, tornerà il sabbia, ma a dominare la scena sarà il color latte, di giorno e di sera, semplice o anche molto ricamato, traforato, ma soprattutto accostato al nero, a formare la coppia più stabile della moda.

Quasi fossero Yin e yang, negativo e positivo saranno sempre in gioco, con bordure geometriche, piccoli pattern mescolati, stampe Bauhaus, righe juventine e scacchi da traguardo, grafismi optical o di ispirazione africana. Le stampe geometriche saranno invincibili comunque, anche a colori, prevaricheranno sui fiori e vi si mescoleranno, formeranno mosaici, saranno coriandoli o gradini, cerchi o mezzelune. Mancheranno invece i tessuti leopardati o meglio il maculato comparirà preferibilmente come dettaglio in mezzo ad altro. Idem per il mimetico e il militare: sarà questione di sfumature e di particolari.

Meno seno esibito (gli stilisti pensano alla clientela cinese, notoriamente piallata) e più gambe in evidenza: ci saranno ancora tanti shorts perfino in versione signora e soprattutto bisognerà avere un paio di pantaloni trasparenti. Li hanno fatti quasi tutti, in chiffon o in organza, bianchi, neri o a stampa, da portare con giubbotti e bomberini. Che sono poi le nuove giacche, anche in seta colorata, anche in cotone doppiato di pelle (all’interno).
Il pizzo resiste, ma preferisce mescolarsi alla seta delle sottovesti e perfino alla pelle, insomma diventare la parte sexy di un tutto.
Stivali estivi in coccodrillo, sahariane di serpente, borse e mocassini in pitone, ma anche solo dettagli a scaglie che segnano romantici vestitini o sbucano dai top.

Per le lunghezze, si potrà fare quel che si vuole: sulla scena c’é tutto, anche il corto e il cortissimo, ma si sappia che il trend sarà la gonna al ginocchio per il giorno e ancor più lunga per la sera.
Con il tubo stretto, scicchissimo e sensuale, o con la sottana a trapezio e a pieghe.
Saranno d’ordinanza i sandali alti, meglio se con tacco strano, scultoreo, metallico.
Ma con la gonna lunga bisognerà rassegnarsi e osare il rasoterra dei sandali e perfino delle classiche stringate maschili, magari ingentilite da un pellame sottile e da un colore metallico e iridescente.

Firmato: Fiona
Sito web:
Twitter :

Fiona

Autore: Fiona

Biografia:

Lo sport è un ambiente in cui tutto è più facile, sia per le donne che per la gente di colore. Nella vita normale è piuttosto difficile. ( Fiona May )



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*