Le terre rare monopolio dei cinesi

Le-terre-rareI 17 metalli che compongono le cosiddette terre rare, tra cui disprosio e neodimio, sono essenziali per le tecnologie moderne: iPhone, turbine eoliche, luci alogene e persino missili teleguidati. La Cina produce più del 95% di questi metalli e ha deciso di limitare le proprie esportazioni.

Le terre rare, al contrario della loro denominazione, non sono rare. Il Cerio, per esempio, sulla crosta terrestre è più diffuso del rame e del piombo. È il 25° elemento della Tavola Periodica più comune sulla terra. Tuttavia, il problema è che in molte zone non si trovano in giacimenti facilmente accessibili. Inoltre questi metalli, tendono ad associarsi con elementi radioattivi, il che rende il processo di estrazione costoso e potenzialmente dannoso per l’ambiente.

L’Unione Europea, Stati Uniti e Giappone, hanno chiesto all’Organizzazione Mondiale per il Commercio (WTO – World Trade Organization) di esaminare il caso delle restrizioni delle esportazioni cinesi di terre rare.
”Le restrizioni cinesi all’esportazione di terre rare e altri prodotti, violano le norme commerciali internazionali e vanno rimosse”, ha detto De Gucht, commissario al commercio della UE. ”Queste misure danneggiano i nostri produttori e i consumatori di tutto il mondo, compresi i costruttori di hi-tech e di tecnologie per le energie verdi”.
Mentre il WTO esaminerà se il comportamento cinese sia una violazione alle norme del commercio internazionale, la Cina invoca a sua difesa, la necessità di ridurre le esportazioni per proteggere l’ambiente dall’inquinamento causato dall’estrazione di terre rare e per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti per l’industria nazionale. “La Cina ha bisogno di limitare i danni ambientali e preservare le proprie risorse naturali” ha detto Liu Weimin, un portavoce del ministero degli Esteri cinese.

La Repubblica Popolare rappresenta al momento il 97% della produzione mondiale dei 17 metalli che vengono definiti terre rare, di strategica importanza per la produzione di dispositivi elettronici e necessari alla diffusione degli impianti per lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili.

Questa disputa tra Cina e resto del mondo si trascinerà per lungo tempo. Fino ad allora, è probabile che l’Occidente dovrà rimediare al “terreno perso” nel riciclare e produrre questi metalli rari.

Firmato: Malevox
Sito web:
Twitter :


Malevox

Autore: Malevox

Biografia:

Suono male ma le canto bene :)



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*