L’Italia dimenticata

fe9ffffebaaf4bf41fe80ea4f4f43590-413x400Partendo dalle Egadi, attraversando l’Aspromonte , dirigendoci verso il Tavoliere, senza non aver prima visto Capracotta ed i Monti della Maddalena… che SUD!!

Inutile fare appello ai grandi mostri figli della disinformazione: lì c’è la Mafia che comanda, c’è ignoranza, ognuno fa quello che gli pare.. finiamola di cullarci con questa ipocrisia; lì non esiste volontà di voler cambiare le cose, lo Stato non c’è, esiste solo una gran Terra che cerca di resistere.
Eppure non è sempre stato così

A tutti i sostenitori de “da Roma in giù l’italia non c’è più“, andrebbe semplicemente rammentato che quella parte d’Italia non è mai voluta essere un Vostro problema, e mai si è espressa a favore di questa forzata unità, quasi come se ne prevedesse le conseguenze.
L’italia che non c’è più è stata invasa, derubata e abbandonata.
Ebbene sì, come se le conseguenze già le conoscesse.. c’era poco da capire, cosa volevano quelle orde barbariche ? semplicemente derubare.
La tanto discriminata “Questione Meridionale” è un problema nato con l’Unità.
Ricordo che in un’intervista fatta ad Idro Montanelli gli fu chiesto che futuro prevedeva per l’Italia, con il suo fare, unico ed inimitabile rispose:
Per L’Italia nessuno, perchè è un paese che ignora il proprio ieri, di cui non sa assolutamente nulla, ed un paese che non conosce la sua storia non può avere futuro..
Ed è proprio così, non conosciamo la nostra storia.
Solito modus operandi: libri scritti male, racconti fiabeschi, usurpatori e ladri magicamente descritti come miti, violenti e assassini trasformati in eroi, giustamente chi ha scritto la nostra storia non poteva descrivere ciò che veramente è accaduto quindi perchè non raccontare le cose diversamente ?
Non è consuetudine leggere dei debiti che aveva il Piemonte con gli attualissimi Rotshild, o della ricchezza di zolfo e tanto altro.

La Sicilia, che regione la Sicilia, la terra più suggestiva ed emozionante del Mediterraneo;
Palermo, Taormina, Scala dei Turchi, i laghetti di Avola, Mondello, potrei continuare all’infinito..
Eppure appena la si nomina subito in mente ci balena la parola “mafia”.. Cara Sicilia non avresti immaginato mai che da giardino del Regno con un economia fiorente ed un clima divino, divenivi la patria del male
La Calabria, il luogo dove riuscivano a convivere culture e religioni diverse, accogliente e solidale, trasformatasi ai nostri occhi come regione di ‘ndrangheta e droga
La Basilicata, terra dei due mari, il suo paesaggio risulta semplicemente un opera d’arte, monti, laghi, fiumi, vulcani spenti, è lì ferma ad aspettare che annuncino il suo splendore ma..non verrà fatto
La Puglia con i suoi borghi ed i suoi colori, le sue coste, le spiagge, la cucina, l’arte.. eppure eccola inerme a subire discriminazioni e luoghi comuni.
La Campania, non è solo Napoli, molti ignorano la bellezza dei monti Lattari, del massiccio del Matese, per non parlare di città storiche come Avellino o la leggendaria Benevento. Ma Napoli fa notizia e volendola rappresentare per quello che ci fanno credere, sembra una grande discarica gestita da camorristi.. che storia gente !! Andateci e visitatela.. poi ditemi del cristo velato, del teatro San Carlo e di Posillipo, raccontatemi della gentilezza d’animo del popolo e la nobiltà e la classe dei Signori, ditemi poi se la “monnezza” non è altro che la televisione.

Il Sud è un posto magico, abitato da persone straordinarie; quando lo vivi ti sta stretto , lo maltratti, lo giudichi , ci litighi, come fosse un fratello; quando invece ci sei lontano , giuro, è come se ti mancasse un pezzo di cuore.
Una storia invidiata da tutti, indefinitamente bello e affascinante, inevitabilmente tanti nemici.. ma non temere.. il prezzo di chi ti logora è semplicemente l’arrivo del cammino guidato dall’ ignoranza.

Firmato: Alex Delarge
Sito web: http://www.spaccanapoliblog.it/
Twitter : https://twitter.com/staffspacca

Autore: Alex Delarge

Biografia:

Questo utente non ha ancora fornito nessuna informazione personale!


Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*