Self-Exiting, ovvero il lato ludico della Psicologia

unnamedIl Self-Exiting è una nuova “pratica” di tipo psicologico, ma li si potrebbe benissimo definire anche “gioco mentale”. Consiste, come da nome, nell’uscire da se stessi e intraprendere un percorso di immedesimazione in un’altra persona con l’obiettivo di poter provare in prima persona le peculiarità, le sensazioni che per noi quella persona rappresenta e ci comunica. Proprio per questo il Self-Exiting è un gioco che permette di espandere il campo percettivo ed emozionale del proprio Io grazie proprio all’ “estensione” che si compie verso l’altra persona in cui ci vogliamo immedesimare.

Quindi, perché fare Self-Exiting? Perché non vi è nulla di più piacevole e rilassante che uscire momentaneamente da se stessi, per “entrare” in qualcun altro e cercare di viverne le caratteristiche. E non si tratta solo di mero relax, ma vi posso garantire che proverete un reale benessere psico-fisico derivante dal Self-Exiting.
La psicologia umana è decisamente uno dei campi più complessi. Raramente si riesce, infatti, a realizzare che caratteristiche dominanti come la femminilità di una ragazza, o la virilità di un ragazzo, non sono solo aspetti affascinanti da osservare esternamente in una persona, ma si tratta anche di “sensazioni ed emozioni” che possono darci appagamento se vissute in prima persona (ebbene si, la femminilità per i maschi e la virilità per le donne!). Questo perché, come è freudianamente risaputo, la psiche umana si “compone” sia di energie maschili che femminili, in tutti gli individui.
Come iniziare un percorso di Self-Exiting? Semplicemente, contattate la persona in cui vorreste provare a immedesimarvi, parlateci e fatele capire le sensazioni, le caratteristiche che questa persona evoca per voi e che vorreste provare a vivere in prima persona (e ovviamente aggiornatela su cosa sia il Self-Exiting laddove non dovesse già conoscerlo!).
L’approccio al Self-Exiting può essere essenzialmente di due tipi:
– si può intraprendere un vero e proprio percorso approfondito, che richieda tempo e sessioni di immedesimazione frequenti. In questo caso è raccomandabile una vicinanza fisica tra voi e la persona in cui volete immedesimarvi;
– si può anche optare per un Self-Exiting più leggero, essenzialmente ludico, che non richieda necessariamente sessioni frequenti o un rapporto di vicinanza con la persona in cui volete immedesimarvi (anche se questo è sempre, va da sé, raccomandabile)
L’elemento fondamentale comune a entrambi gli approcci, è la disposnibilità a guidarvi da parte persona in cui volete immedesimarvi.
Bene, siete incuriositi e vorreste provare il Self-Exiting? Di seguito alcuni consigli che potreste seguire per rendere l’esperienza più ricca di sensazioni e piacevole:
– partite dall’idea di scegliere una persona in cui immedesimarvi che sia il più diversa possibile da voi. Quindi, se sei un ragazzo prova a immedesimarti in una tua amica, se sei una ragazza prova a intraprendere un’immedesimazione in un tuo amico entrando in contatto con l’universo maschile (a tuo rischio e pericolo!);
– le sessioni di immedesimazione possono comprendere una varietà di “esercizi”; guardare insieme alla persona in cui ci vogliamo immedesimare, sue foto, video, e chiederle di guidarci ad assumere le stesse caratteristiche e sensazioni che quelle foto\video ci comunicano, giungendo magari anche alla concreta imitazione e simulazione! O magari chiedere alla nostra persona di riferimento, di farci immaginare situazioni in cui calarci, indossando i suoi panni! Ma anche imparare a pronunciare frasi o modi di esprimersi tipici di quella persona e tanto altro;
– il vostro amico, o amica in cui vorrete immedesimarvi è la vostra Guida e ovviamente nessuno meglio di lui\lei potrebbe guidarvi meglio a essere lui\lei! Ciò significa che dovreste sempre ed in ogni caso, seguire tutti i consigli che vi da (anche se taluni possano indurvi momentaneo impaccio!). Solo così facendo potrete puntare a una profonda immedesimazione e a tutti i benefici derivanti;
– il Self-Exiting è essenzialmente una pratica mentale, quindi ben si adatta alla “socialità” nostra contemporanea e a tutte le sue forme: rapporti a distanza, conversazioni telefoniche, social network etc
Direi che avete elementi per iniziare a sufficienza… che aspettate? Scegliete il vostro\a amico\a Alter-Ego e sperimentare questa nuova frontiera della psiche umana!

Firmato: KarloBasil
Sito web:
Twitter :

Autore: KarloBasil

Biografia:

Questo utente non ha ancora fornito nessuna informazione personale!


Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*