Sessualmente Depressi e Dipendenze

alcol-e-sessoUna recente ricerca dei ricercatori universitari americani, pubblicata dalla rivista Science, sul comportamento dei moscerini, mette in risalto la correlazione tra dipendenze e appagamento sessuale.

Lo ha osservato l’esperimento realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università della California che ha scoperto una molecola a doppia azione, che collega una vita sessuale ‘depressa’ con la tendenza a ‘bere’, che potrebbe rivelarsi importante nell’uomo per combattere le dipendenze.
Almeno questo fanno i moscerini maschi che con la mancanza di sesso affogano nell’alcol la loro depressione.
Le moscerine non si concedono e i maschi delusi sono spinti a un eccessivo consumo di alcol e cominciano a preferire i cibi con un alto tasso alcolico, a differenza di quanto fanno i maschi ‘soddisfatti’.
La molecola responsabile di tali comportamenti è prodotta nel cervello dei moscerini, chiamata neuropeptide F e molto simile al neuropeptide Y presente nell’uomo.
L’ipotesi dei ricercatori di San Francisco è che questa molecola potrebbe essere collegata alla dipendenza da alcol e droghe nell’uomo. L’esperimento è stato condotto ponendo in una teca un gruppo di moscerini maschi e un gruppo di femmine, di cui una parte ancora non fecondate.
Mentre queste ultime accettano facilmente le attenzioni dei maschi, quelle già fecondate respingono i maschi, che dopo una serie di rifiuti abbandonano progressivamente l’interesse al sesso; tanto che anche se posti con sole femmine non fecondate non tentano neppure di approcciarle.

Quando i maschi sono stati posti dinanzi a due contenitori con il cibo, uno dei quali ricco di alcol, i maschi ‘rifiutati’ hanno preferito molto più dei ‘soddisfatti’ la bevanda alcolica.

“Alcune persone dicono di voler usare l’alcol per migliorare il proprio stato d’animo ma non è proprio così“. In effetti, è l’opposto: le persone sono meno felici, quando assumono più alcol.

Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Neuropsychopharmacology, suggerisce che, nonostante il loro sapore particolarmente amaro, alcune sostanze presenti nella birra ed in altre bevande alcoliche attivano il sistema di ricompensa-soddisfazione nel cervello. Questo innesca una sensazione di piacere e spiega il motivo per cui, siamo disposti a bere ad oltranza, dopo il primo sorso, fino a perdere totalmente il controllo.
Il rilascio di dopamina, il neurotrasmettitore che stimola il sistema di compensazione del cervello e quindi del piacere, è fortemente associato ai comportamenti di dipendenza.

Circa l’8,3% delle persone sono interessate dal fenomeno del ‘binge drinking’, la bevuta compulsiva che porta ad ubriacarsi fino allo stordimento. Lo rende noto l’Istat nel report 2012 su «Uso e abuso di alcol».
E’ un fenomeno dilagante, crea una dipendenza fisica e mentale. La dipendenza inizia quando cominci la giornata col pensiero di bere. A quel punto, l’alcolismo diventa un problema di tutta la famiglia.

Firmato: Fashion
Sito web:
Twitter :

Fashion

Autore: Fashion

Biografia:

L'eleganza non è farsi notare ma farsi ricordare.



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*