Un Plugin Anti Adblock: Better Stop Adblock

better-stop-adblockChi come me gira e naviga tra le pagine dei migliaia di siti della rete si sarà reso conto che quasi la totalità dei siti web hanno dei banner pubblicitari che assillano, qualche volta, gli utenti.

Ma ci siamo anche chiesti il perchè di questi banner?

Non tutti sanno che il loro “navigare” libero non è altro il frutto macchinoso di un più vasto sistema di pubblicità i cui introiti ritornano in parte ai proprietari dei siti, unica fonte di sostentamento per delle spese sempre costanti cui si aggiungono quelle del consumo di banda e spazio.

L’utente medio, esasperato da quei siti che violano il minimo di decenza e assalgono gli ingenui visitatori con popup a tutto schermo, apertura di pagine senza richiesta e nel peggiore dei casi lo scaricamento di script nocivi e pericolosi, decide di adottarsi di sistemi e plugin per non essere ostacolati nella loro serena navigazione.

Purtroppo quando si adottano queste contromisura con dei plugin tipo “ad-block” non si passa del tempo a studiare cosa sono i filtri e cosa sono le black-list o white-list, l’utente medio lo installa nel proprio browser e fa di tutta l’erba un fascio, danneggiando tutti quei webmaster che si impegnano e curano il proprio sito come una piccola creatura e che di certo mai si sognerebbero di danneggiare il proprio visitatore.

Ovviamente si è scatenata una guerra tra Google, che deve i suoi introiti principali alla pubblicità, e i produttori di plugin anti banner.

Ma come sempre è il consumatore finale che deve fare la scelta giusta e capire cosa deve fare. Tanti siti web, se non tutti, vivono ed esistono solo grazie ai banner presenti nelle pagine. Offrono un servizio gratuito a tutti gli utenti che si collegano, mettono a disposizione strumenti come forum e chat, grazie a cui chiedere aiuto e ritrovare informazioni.

Sapete quale sarebbe l’alternativa ad una rete con dei banner e ad una libera navigazione gratuita ovunque voi vogliate???

Ad un web a pagamento.

Dove gli utenti hanno preferito boicottare dei semplici banner, che forse rallentano di qualche secondo il loro caricamento, con un web a pagamento o in mano alle grandi multinazionali che aggirano l’ostacolo tracciando i vostri interessi e dati personali per poi rivenderli ( vedi Facebook).

Quindi ognuno di noi dovrebbe fare attenzione a come usa il suo ad-block, deve selezionare con attenzione quali siti bannare e non, ricordatevi che di solito i siti “maligni” con script pericolosi si riconoscono al volo e i siti ben curati che vi piace girare non meritano di certo essere trattati così.

A questo proposito ho deciso di creare un plugin Anti-adblock che venga in aiuto ai webmaster per insegnare agli utenti quali siti devono bloccare e quali no. In pratica rileva quali utenti usano ad-block o hanno i Javascript disabilitati e li blocca con varie opzioni a discrezione del webmaster.

Ricordate che un Webmaster se ne fa poco di avere un sito strapieno di visitatori se poi non ha un tornaconto per sopravvivere e pagare i consumi del sito stesso. Quindi bloccare gli utenti che non gli danno in cambio nulla non è un peccato.

Nel Link sotto lo potrete scaricare direttamente dalla directory di WordPress.

Firmato: CodeClan
Sito web: http://wordpress.org/plugins/better-stop-adblock/
Twitter :

Autore: CodeClan

Biografia:

Appassionato di Web, costruzione siti, ed ora mi sono cimentato alla creazione di un plugin vero e proprio che possa servire a tutti.



Contatti

Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*