Visitando Zagabria

ZagabriaZagabria (Zagreb 800000 abitanti) è il fulcro politico, commerciale ed economico dell’intera nazione.

La città, che ha origini slave, ha vissuto lungo il corso dei secoli, numerose alternanze di giurisdizioni che portarono Zagabria a subire numerose guerre, passaggi di potenze che volevano integrare la città al loro paese;

nel XVI secolo, Zagreb, divenne la capitale dello stato croato, ma questo non fermò i Turchi, che allora possedevano gran parte della città; quindi, ci furono diversi anni di lotte e guerre per la liberazione delle città occupate.

Fino a quando, nel XIX secolo, la città iniziò finalmente a trovare una sua dimensione di indipendenza sia politica che economica rispetto alle altre città, di conseguenza anche il commercio, le industrie tessili, iniziarono sempre più a svilupparsi, come anche nel settore culturale, con la fondazione dell’Istituto musicale, il primo teatro e l’Accademia delle arti e della Scienza e l’Università di Zagabria (istituita alla fine del XIX secolo).

Infatti il XIX e il XX, furono i secoli, in cui Zagreb si sviluppò in tutti i settori, che ebbe, con la prima e la seconda guerra mondiale, numerosi cambiamenti che portarono la città è essere la più importante di tutto lo Stato.

Il clima è mite, e il periodo estivo da giugno a settembre, è il momento migliore per andare a visitare la città; infatti il luogo vanta di estati calde ed aride, ma inverni freddi e piovosi.

La moneta è la Kuna, che si divide in centesimi, e Zara, come tutta la Croazia, non è eccessivamente cara per noi italiani. Si parla il croato, è diffuso l’uso dell’inglese, dell’italiano e del tedesco.

Firmato: Viaggiatore
Sito web: http://webannunci.altervista.org/
Twitter : WebAnnunci


Non Registrato

Autore: Non Registrato

Biografia:

Utente che non si è registrato ma ha contribuito inserendo questo articolo.



Scrivi La Tua Opinione

*

Immagine CAPTCHA

*